Perché fare affiliate marketing?

Perche fare affiliate marketing - DNACreativeAgency

Fare del web un lavoro. Cogliere le occasioni messe a disposizione dalla rete. A questi obiettivi abbiamo provato a rispondere con l’articolo dedicato ai migliori business online. Tra questi abbiamo citato l’affiliate marketing, un business che fa del networking il suo punto di forza. Questo modo di guadagnare on line sfrutta proprio una delle caratteristiche del web, “fare rete”. L’affiliate marketing è detto anche performance marketing ed è un canale con grandi potenzialità, molto diffuso ma anche piuttosto complesso. Se sei interessato ad esplorare questa strategia è importante che tu abbia le idee chiare. Prima di tutto definisci, come al solito, i tuoi obiettivi e studia approfonditamente la tecnica. Infine dovrai scegliere la strada migliore in base al prodotto che devi vendere. Ma come funzionano le affiliazioni, da dove si inizia e come si può cominciare a guadagnare attraverso questa strategia di marketing? Andiamo in fondo alla questione e scopriamolo insieme .

Cos’è l’affiliate marketing

L’affiliate marketing è un accordo commerciale tra:

  • Advertiser
  • Affiliato
  • (eventuale) Piattaforma di affiliazione

L’advertiser è il soggetto / azienda che mette a disposizione un prodotto o servizio da vendere. I suoi obiettivi sono migliorare la notorietà del brand, acquisire clienti e, ovviamente, vendere. L’advertiser fissa le policy e una commissione da riconoscere all’affiliato per ogni singola transazione. L’inserzionista, insomma, promuove un programma di affiliazione per reclutare publisher o affiliati che promuovano il proprio business online.

L’affiliato è un publisher che partecipa al programma di affiliazione attraverso uno dei suoi canali: siti, blog, social, email marketing, keywords marketing, ma soprattutto Facebook ADV e Google ADS

Il terzo attore in gioco è la piattaforma di affiliazione ovvero uno “spazio” terzo che faccia da tramite tra i due soggetti facilitando la strategia di marketing. L’advertiser pubblica sulla piattaforma i propri prodotti e l’affiliato ricerca le offerte più interessanti per lui su questa stessa piattaforma.

I vantaggi per i vari soggetti sono evidenti:

  • L’advertiser vedrà ampliata la sua visibilità e avrà un nuovo canale di vendita.
  • L’affiliato guadagna una percentuale stabilita a priori su ogni transizione.
  • La piattaforma guadagna una commissione sulle vendite

Advertiser, affiliato e piattaforma, i loro ruoli nell’affiliate marketing

L’advertiser mette a disposizione un prodotto da vendere tramite il proprio sito (o tramite un network di affiliazione) il quale genera un link che termina con una referenza o codice. Il cosiddetto link di affiliazione. Il codice indica che qualsiasi utente inizi a navigare sul sito dell’advertiser attraverso quel link, lo farà attraverso il sito dell’affiliato che guadagnerà la commissione di cui abbiamo già parlato. L’affiliato, quindi, avrà tutto l’interesse a promuovere quel link.

Infine, la piattaforma, o network, di affiliazione farà da tramite tra i due attori. Affidarsi a questo terzo soggetto facilita l’operazione poiché sarà il network ad occuparsi della gestione dei pagamenti e della generazione di link per l’affiliato. Non solo, in genere garantisco la buona qualità del prodotto/servizio.

Esempi di piattaforme di affiliazione

ClickBank è una delle piattaforme per guadagnare con le affiliazioni più conosciute sul panorama internazionale. Offre un’ampia gamma di infoprodotti: dal digital marketing alle lingue, dalla crescita personale allo sport, fino ai viaggi. Le commissioni per gli affiliati vanno dal 25% fino al 75%. Ogni prodotto presenta numerose statistiche che ti permettono di capire, in anticipo, se le conversioni sono elevate. L’iscrizione a ClickBank è totalmente gratuita ed i pagamenti agli affiliati avvengono con cadenza settimanale o quindicinale.

Il portale AliExpress, invece, nasce come brand del gruppo internazionale orientale Alibaba nel 2010 e radunando un numero molto elevato di piccoli produttori cinesi indipendenti. Perché aderire al loro programma di affiliazione lo scrivono in home page “È facile e gratuito. Ti paghiamo. Stiamo crescendo (milioni di prodotti, oltre 130.000 venditori). Alte Commissioni, percentuali fino al 50%”. Infine Amazon, uno dei più noti al mondo. Oltre ad essere un market place di acquisto diretto ha anche un programma di affiliazione. Devi solo scegliere in quale modo realizzare i link, scegliendo tra link testuali, banner, feed RSS o utilizzando le API. Attraverso questi link gli utenti del tuo sito potranno effettuare acquisti su Amazon che offre anche uno strumento di monitoraggio delle performance.

Perché scegliere l’affiliate marketing

Perché conviene scegliere questo business on line? Dipende dal punto di vita, ovvero dall’attore del processo. Dal punto di vista dell’advertiser il risparmio più importante viene dall’abbattimento dei costi pubblicitari che sono a carico del publisher o affiliato. Non è necessario quindi da parte dell’inserzionista avere alcuna competenza web. Se l’affiliato è bravo e si è organizzati bene per la logistica, si possono avere delle rendite automatiche.

Dal punto di vista dell’affiliato sono numerosi i vantaggi per chi decide di occuparsi di affiliate marketing:

  • Bassi costi di avviamento
  • Scelta del prodotto da pubblicizzare
  • Ridotti costi di pubblicità, se ci si affida ad una rete di persone o se si è in possesso di liste profilate
  • Nessun inventario o magazzino di cui occuparsi
  • Massima flessibilità di orari e luoghi lavorativi
  • Se si è bravi ed il prodotto/servizio che si offre è valido, si possono avere delle rendite passive

Gli svantaggi dell’affiliate marketing

I principali svantaggi da parte dell’advertiser sono riconducibili al pagamento della commissione all’affiliato e alla piattaforma. Il venditore, inoltre, non ha notizia di come l’affiliato pubblicizzi il proprio prodotto/servizio ma soprattutto resterà estraneo ad alcuni processi. Delegando, a tutti gli effetti, le strategie di web marketing ad un altro soggetto non si avrà nozione della materia che gli resterà sconosciuta.

Non scegliere l’affiliate marketing e non diventare affiliato se non ti piace:

  • lavorare “nell’ombra”
  • restare all’oscuro della logistica e il customer care
  • rischiare di perdere i soldi spesi in pubblicità per assenza di vendite
  • sostenere i costi fissi per gli abbonamenti alle varie piattaforme
  • studiare ed essere aggiornato

Conclusioni

In conclusione possiamo dire che affiliarsi non ha costi fissi per l’advertiser, si deve essere solo disposti a cedere parte del proprio guadagno all’affiliato. Per l’affiliato tutto quello che c’è da fare è pubblicizzare un prodotto o un servizio ai clienti, e il resto verrà fatto dall’azienda. Nessuna spedizione da organizzare, nessuna preoccupazione relativa ad eventuali scorte o resi. La velocità e la semplicità d’uso delle principali piattaforme consentono di iniziare in breve tempo esaurendo tutti gli aspetti burocratici in pochi minuti. Il vantaggio maggiore è quello di potere, col minimo sforzo, guadagnare h24 poiché si tratta di una formula di reddito passivo.

Vuoi diventare un affiliato?

Noi possiamo aiutarti. Sia che tu voglia diventare un affiliato sia che tu sia un venditore interessato a sfruttare questo ulteriore canale di vendita.  Come? Scoprendo le varie tecniche di promozione on line, dal blog alla newsletter, dall’adv su Google a quello sui social fino alla gestione del tuo store on line. Ti piace l’idea di guadagnare su internet senza spendere una fortuna e senza impiegare troppo tempo? Scopri con noi come avviare il tuo business on line, parlaci del tuo progetto siamo curiosi di ascoltarti!